Buddha, festa del Vesak

Ep. 129 Riflessioni sul Vesak festa del Buddha

Riflessioni sul Vesak festa del Buddha, giorno in cui si festeggia la nascita, l'illuminazione e la morte (parinibbana) del Buddha

29 Maggio 2021

Questa settimana, il 26 di maggio del 2021, c’è stata la luna piena di maggio, la luna piena che contrassegna la festa buddhista del Vesak, in onore della nascita, dell’illuminazione e della morte (parinibbanā) del Buddha.

nascita del Buddha
Nascita del Buddha. Qui l madre, la regione Maya si afferra a un ramo di un albero, molto simile a precedenti rappresentazioni di yakshis (divinità della natura femminile), e miracolosamente dà alla luce il Buddha dal suo lato destro, parte di una serie di immagini della vita del Buddha del Met.

È un giorno particolarmente importante per i praticanti il Buddhadharma, perché permette di portare la consapevolezza alla figura storica del Buddha Śākyamuni, Siddhārta Gautama (usando i nomi in sanscrito, Siddhatta Gotama in Pāli), al suo insegnamento, il Dharma, e a tutti i praticanti che hanno tenuto in vita questo insegnamento, il Sangha.

Gli effetti di questi insegnamenti sono come le onde in un lago dopo che vi si mossa una mano, onde che si propagano lontano, nel caso del Buddha all’infinito. E gli effetti sono questi descritti nel Sevitabbāsevitabba sutta, le cose da coltivare e quelle da non coltivare:

E quale modo di suscitare un pensiero fa sì che le qualità inaffidabili diminuiscano mentre quelle abili crescono? È quando qualcuno è contento, e vive con il cuore pieno di soddisfazione. Hanno buona volontà, e vivere con il cuore pieno di buona volontà. Sono gentili, e vivono con il cuore pieno di gentilezza. Questo modo di dare origine a un pensiero fa sì che le qualità non salutari diminuiscono, mentre quelle salutari crescono.

Sevitabbāsevitabba sutta, MN 114 Italiano inglese e Pāli

Seguire il Sentiero del Buddha ha proprio questo effetto, di rendere la vita sempre più leggera, sempre più soffusa di qualità salutari.

Il ruggito del leone del Buddha

E il gesto della mano nel lago che ha fatto sì che queste onde ci raggiungessero è avuto il suo culmine proprio nel momento dell’illuminazione del Beato, che ha lasciato questi versi per immortalare quel momento:

Per il samsāra − per molteplici nascite −
ho corso invano,
cercando il costruttore della casa.
Dolorosa è la nascita senza fine.

Costruttore della casa, sei stato riconosciuto!
Non erigerai più la casa!
Tutte le travi sono state disfatte,
la traversa del tetto è stata distrutta.
La mente si è liberata dai coefficienti (sankhāra),
è giunta al termine d’ogni sete (tanhā).

Dhammapada,versi 153 e 154, traduzione di Francesco Sferra, da “La Rivelazione del Buddha”, a cura di Raniero Gnoli 

Prendere i Tre Rifugi e i Cinque Precetti

Anche noi possiamo giorno dopo giorno contribuire a disfare questa casa composta da sofferenza, sciogliendo il costruttore, l’ego, gli attaccamenti, le avversioni, le illusioni che ci hanno fatto erigere questa inutile casa quando possiamo volare liberi!

Si può usare questa giornata del Vesak per prendere o rinnovare i Tre Rifugi nel Buddha, nel Dharma e nel Sangha, possibilmente con un monaco o una monaca, ma anche con un amico spirituale, un kalyanamittā, o anche da soli. Si aggiungo ai Tre Rifugi anche i Cinque Precetti morali. Qui su Terrapura si può ascoltare una riflessione di Dharma sui Tre Rifugi.

Il testo in lingua italiana e in Pāli è disponibile qui sul sito nella sezione delle pubblicazioni.

Buon Vesak!

Referenze

Riflessioni sul Vesak festa del Buddha registrate nel gruppo di meditazione di Terrapura il 28 maggio 2021.

Per ascoltare le Riflessioni di Dharma sui Tre Rifugi:

Immagine della nascita del Buddha ripresa dal Metropolitan Museum of Art, secondo secolo, Pakistan, antica area del Gandhara

Foto di copertina di  Raul Rosas su Unsplash

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This