Riflessioni sugli stati di coscienza

Ep. 169 Riflessioni sugli stati di coscienza

Riflessioni sugli stati di coscienza, l'importanza della consapevolezza in ogni stato, se esistono o no stati superiori di coscienza

23 Ottobre 2021

In queste riflessioni di Dharma si analizza se esistono stati di coscienza che siano superiori a quelli che si raggiungono nella meditazione “ordinaria” in cui il fattore della consapevolezza è sempre presente. Esistono stati di coscienza più elevati in cui si va oltre l’ordinaria consapevolezza? Sono utili?

Spesso queste domande possono soltanto generare dubbi sul fatto che la propria pratica sia corretta o se ne esiste una “superiore” più veloce, più “potente”, più “necessaria” per ottenere la liberazione.

Nelle riflessioni si osserva come la consapevolezza sia un fattore sempre presente in tutti gli stati di coscienza, anche quelli che non permettono di essere espressi tramite parole, e di come in realtà si stia sempre fermi, senza andare da alcuna parte, ma è il rallentare, il lasciar andare, permettere di vedere le cose con la chiara visione nella consapevolezza, il sati sampajañña, e di accedere a stati più limpidi di quella che è sempre stata con noi: la possibilità di radicarci nel presente e nella visione diretta del mondo.

Riferimenti

Riflessioni sugli stati di coscienza registrate nel gruppo di meditazione di Terrapura il 22 ottobre 2021.

Foto di copertina di  Ahila Pillai

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This