Buddha con luna piena

Ep. 176 Riflessioni sulla pratica della saggezza

Riflessioni sulla pratica della saggezza, come orientare la propria pratica spirituale sulla base delle Quattro Nobili Verità

19 Novembre 2021

Come orientare la propria pratica, in particolare all’inizio del sentiero spirituale del Buddhadharma?

Una buona indicazione è quella di seguire tutti e tre gli assi del Nobile Ottuplice Sentiero: moralità, meditazione e saggezza, in lingua Pāli silā, samādhi e pañña.

Possiamo così coltivare gli aspetti morali espressi dai Cinque Precetti e riportati anche nel Nobile Ottuplice Sentiero come Retta Parola, Retta Azione, Retto Sostentamento. In questo modo ammorbidiremo la nostra mente rendendola un fertile terreno di pratica.

Ma per arare questo terreno avremo bisogno del sostegno della meditazione, che nel Nobile Ottuplice Sentiero vengono espressi dal Retto Sforzo, dalla Retta Concentrazione (Samma Samādhi) e Retta Consapevolezza (Samma Sati). Così il campo sarà pronto a permettere ai semi di germogliare.

E per germogliare bisognerà mettere i semi della saggezza, che nel Nobile Ottuplice Sentiero vengono espressi dalla Retta Visione e dalla Retta Intenzione.

Praticando in questo modo si inizierà a osservare il mondo come un processo, in cui nulla è permanente, soddisfacente e portatore di un sé stabile, ma anziché preoccuparci troveremo il vuoto, un vuoto pieno di luce, così come paradossalmente ci insegna questa poesia di Ajahn Abhinando, presa dal sito “Dhamma Moon”, la Luna del Dhamma, poesie contemplative selezionate da Ajahn Sucitto e Ajahn Abhinando, in cui è possibile trovare poesie in inglese, italiano e altre lingue, sia di monaci che di laici.

Profeta Cieco

Bhikkhu Abhinando Nelle tue stelle sta scritto: un grande amore senza destinatario, una smisurata, incredula fede, continuamente sedotta da orizzonti in fuga.   Tra i massi, in riva al torrente gelido, la tua nostalgia si bagna sotto una pioggia di meteoriti e non ricordi alcun desiderio.   Profeta cieco, il falò ti brucia, avvolto negli stracci untuosi delle tue visioni.   Scomparendo nel buio, accoglierai in te l’oscurità?

Dal sito DhammaMoon

Ajahn Abhinando

Referenze

Riflessioni sulla pratica della saggezza registrate nel gruppo di meditazione di Terrapura il 19 novembre ottobre 2021.

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This