lasciar andare gli impedimenti

Ep. 179 Meditazione sul lasciar andare gli impedimenti

Meditazione sul lasciar andare gli impedimenti, osservare gli ostacoli nella nostra mente per provare la gioia e la felicità della serenità

Questa Meditazione sul cuore che riceve e che dà è stata insegnata da Ajahn Amaro, abate del Monastero Theravada della Foresta di Amaravati, in Inghilterra. Fa parte delle meditazioni del Satipatthana, dei Quattro Fondamenti della Consapevolezza; in questo caso l’osservazione è sugli impedimenti, che fanno parte del gruppo dei dharma, inteso in questo caso come fenomeni.

I cinque più comuni impedimenti alla meditazione, quelli che in Pāli vengono denominati pañca nīvaraṇāni, sono

  • desideri sensuali;
  • rabbia;
  • indolenza e torpore;
  • preoccupazione e agitazione;
  • dubbio.

In questa meditazione li osserviamo per sviluppare il lasciar andare, per riconoscere quello che c’è e raggiungere uno stato di serenità.

Per aiutarci a lasciar andare, possiamo usare queste strategie, portando anche a mente degli esempi fatti dal Buddha nel Mahā-assapura-sutta, MN 39.

IMPEDIMENTOSTRATEGIAEsempio
Desiderio sensualePortare l’attenzione sulla natura impermanente delle sensazioni piacevoli
Contemplazione delle parti anatomiche, attitudine di non attaccamento
Avere la mente come acqua colorata.
Avere un debito.
RabbiaPortare l’attenzione sulla natura impermanente delle sensazioni spiacevoli
Contemplazione degli elementi, far sorgere la percezione del vuoto, ridurre il sé
Avere la mente come acqua che bolle.
Avere una malattia.
Indolenza e torporePortare l’attenzione al piacere sottile del momento presente, bilanciamento
Contemplazione della morte, con attenzione all’inspirazione, osservare che potrebbe essere l’ultimo respiro
Avere la mente intorbidita dalle alghe.
Essere in prigione.
Agitazione e preoccupazionePortare l’attenzione al piacere sottile del momento presente, bilanciamento
Contemplazione della morte, con attenzione all’espirazione, osservare e lasciar andare
Avere la mente come acqua scossa dal vento.
Essere in schiavitù.
DubbioInvestigazione dopo la meditazione
Se c’è dubbio sulla pratica, provare diversi modi di affrontare il dubbio, aumentare la confidenza in sé stessi
Avere la mente come acqua fangosa, scura.
Dover attraversare un deserto pericoloso.

Per chi volesse leggere il testo originale degli esempi:

Supponiamo un uomo debba prendere un prestito per intraprendere un affare e il suo affare avesse successo, tanto da permettergli di ripagare tutto il vecchio debito e gli rimanesse ancora abbastanza per poter mantenere sua moglie; allora, considerando la cosa, egli sarebbe felice e pieno di gioia. 

Oppure, supponiamo che un uomo sia afflitto, sofferente e gravemente ammalato, che il cibo gli rimanesse indigesto e non avesse forze, e in seguito si riprendesse dall’afflizione e digerisse il cibo e recuperasse forze; allora, considerando la cosa, egli sarebbe felice e pieno di gioia. 

Oppure, supponiamo che un uomo venisse imprigionato, e in seguito venisse rilasciato dalla prigione, sano e salvo, senza perdite della sua proprietà; allora, considerando la cosa, egli sarebbe felice e pieno di gioia. 

Oppure, supponiamo che un uomo fosse schiavo, non dipendente da se stesso ma dipen-dente dagli altri, impossibilitato ad andare dove vuole, e in seguito venisse liberato dalla schiavitù, [divenisse] indipendente dagli altri, un uomo libero in grado di andare dove vuole; allora, considerando la cosa, egli sarebbe felice e pieno di gioia. 

Oppure, supponiamo che un uomo con beni e proprietà dovesse prendere una strada attraverso un deserto, e in seguito avendolo attraversato, sano e salvo, senza perdite della sua proprietà; allora, considerando la cosa, egli sarebbe felice e pieno di gioia. 

Allo stesso modo … quando questi cinque ostacoli non vengono abbandonati dentro di sé, si vedono come un debito, una malattia, una prigione, una schiavitù e una strada attraverso un deserto. 

Tuttavia, quando questi cinque ostacoli vengono abbandonati dentro di sé, si vede ciò come libertà dal debito, buona salute, rilascio dalla prigione, libertà dalla schiavitù e una terra sicura. 

Mahā-assapura-sutta, MN 39

Referenze

Meditazione sul lasciar andare gli impedimenti registrata nel gruppo di meditazione di Terrapura il 3 dicembre 2021.

Ajahn Amaro, “Finding the missing peace”, disponibile sul sito del Monastero Amaravati.

Foto di copertina di  Mario Dobelmann

Ti potrebbe interessare…

Ep. 201 Meditazione di tonglen

Ep. 201 Meditazione di tonglen

La meditazione di tonglen si basa e sviluppa la gentilezza amorevole e la compassione. Indica la trasformazione tramite “dare e prendere”.

Pin It on Pinterest

Share This