Essere isola di sé stessi

Ep. 64 Riflessioni di Dharma sull’essere sé stessi un’isola

Essere sé stessi un'isola stabile, senza necessità d'altro, in cui possiamo dimorare in pace ed essere di aiuto a noi e agli altri

31 Ottobre 2020

Terrapura: Meditazione, Mindfulness, Buddhismo
Ep. 64 Riflessioni di Dharma sull'essere sé stessi un'isola
/

Essere sé stessi un’isola è il tema del verso 25 del Dhammapada, che recita così:

“Con l’impegno, l’attenzione
la rinuncia e la padronanza di sé
il saggio fa di se stesso un’isola
che nessuna inondazione può sommergere”

Dhammapada, verso 25, traduzione di Ajahn Munindo, “Dhammapada Per La Contemplazione”

Mai come in questo momento, con il ritorno dell’emergenza del coronavirus e del COVID-19, rischiamo di sentirci destabilizzati, impauriti, privi di energia. Sentiamo che non possiamo contare più sul mondo e forse sentiamo anche il nostro mondo, il lavoro, gli affetti, messi a rischio dalla pandemia. Questa sensazione di angoscia probabilmente non ci è nuova, ma adesso anziché essere una presenza sporadica potrebbe essere diventata una sensazione permanente, anche ingigantita dalle notizie che fanno spesso apparire tutto come una catastrofe.

Non rimane che trovare rifugio nella pratica, per un buddhista possono essere i rifugi nel Buddha, nel Dhamma (il suo insegnamento), e nel Sangha (la comunità dei suoi praticanti). Quello che ci dicono questi versi è che tramite l’impegno nella pratica, lo sviluppo di una costante consapevolezza, possiamo imparare a rinunciare a quello che non è necessario, che siano oggetti esteriori o anche attaccamenti mentali. Sarà la stessa rinuncia ad aumentare la padronanza in noi stessi, sempre meno legati agli aspetti esteriori e sempre più vicini al cuore stesso, che ci renderà più saggi, fino al punto di diventare un’isola stabile, che nessun flutto, nemmeno quelli dell’illusione, della rabbia, della paura, dell’avversione e dell’avidità, potrà sommergere. A quel punto saremo totalmente liberi!

È un processo che può essere lungo, ma perché non iniziare a percorrerlo? Anche il Buddha ha dovuto percorrerlo, ma noi abbiamo i suoi insegnamenti come magnifica guida!

Per unire gli insegnamenti alla pratica, si può ascoltare una meditazione guidata sul lasciar andare .

Meditazione guidata registrata nel gruppo di meditazione il 30 ottobre 2020.

Photo by Tom Winckels on Unsplash

Ti potrebbe interessare…

Ep. 110 Riflessioni su samvega e pasāda

Ep. 110 Riflessioni su samvega e pasāda

Riflessioni su samvega e pasāda, l’urgenza spirituale e la serena confidenza che ci spingono a praticare sapendo che esiste una via d’uscita

Pin It on Pinterest

Share This