Donna sdraiata

Ep. 65 Meditazione di body scan (scansione del corpo)

Meditazione guidata di body scan, o scansione del corpo. E' un modo molto efficace di rientrare in contatto con il proprio corpo

7 Novembre 2020

Terrapura: Meditazione, Mindfulness, Buddhismo
Ep. 65 Meditazione di body scan (scansione del corpo)
/

La meditazione di body scan , o scansione del corpo, è una delle meditazioni guidate più importanti della Mindfulness; come le altre meditazioni, è derivata da meditazioni buddhiste, in particolare questa osservazione del corpo è compresa nel sutta dei Quattro Fondamenti della Consapevolezza, il Satipatthana sutta.

La si pratica tipicamente stando sdraiati, con l’intenzione di rimanere vigili e non addormentarsi e consiste nell’osservare le sensazioni in ogni parte del corpo, da cui il nome “body scan”. Non si tratta di creare sensazioni particolari, ma soltanto porre l’attenzione su queste sensazioni, in modo da poter calmare la mente, rendendo possibile osservare le sensazioni, riconoscerle come tali, osservando come queste vanno e vengono, potendo così sviluppare in modo intuitivo la conoscenza dell’impermanenza, nella lingua Pali degli insegnamenti del Buddha è chiamata anicca, il fatto che tutte le cose che sorgono, nascono, sono destinate a cambiare continuamente e a dissolversi. E’ così anche per il nostro corpo e in modo gentile è possibile scoprirlo praticando questa meditazione apparentemente così semplice.

Osservando il corpo si potrà anche osservare come non ci sia un sé permanente che lo possegga, arrivando all’intuizione della non esistenza intrinseca del sé, in Pali chiamata anatta. E si potrà toccare anche come ci siano dolori, e l’insoddisfazione di non trovare più i piaceri, sviluppando la conoscenza diretta del dolore e dell’insoddisfazione, in Pali dukkha.

Dukkha, anicca e adatta sono chiamati i “tre sigilli del Dharma”, o i “tre segni dell’esistenza”, e si intendono le tre caratteristiche che sono condivise da tutti i dharma, ovvero da tutti i fenomeni fisici e mentali. E’ quindi di importanza vitale conoscerli e riconoscerli direttamente nelle esperienze che facciamo.

La pratica della meditazione di body scan consiste nell’osservare le diverse parti del corpo, iniziando dal piede sinistro, osservando il palmo del piede, tutte le dita, il dorso, la caviglia e così via esplorando poi tutto il corpo. E’ anche un’ottima meditazione di rilassamento, da poter fare prima di andare a dormire.

Meditazione guidata registrata nel gruppo di meditazione il 6 novembre 2020.

Photo by Pim Chu on Unsplash

Ti potrebbe interessare…

Ep. 110 Riflessioni su samvega e pasāda

Ep. 110 Riflessioni su samvega e pasāda

Riflessioni su samvega e pasāda, l’urgenza spirituale e la serena confidenza che ci spingono a praticare sapendo che esiste una via d’uscita

Pin It on Pinterest

Share This