Meditazione samatha: mantenere il respiro nella mente

Questa meditazione è basata su importante metodo di meditazione di calma concentrata, o samatha, così come insegnato da uno dei monaci più importanti della tradizione Thailandese della Foresta, Ajahn Lee Dhammadharo

5 Settembre 2020

Ajahn Lee Dhammadharo, un importantissimo monaco thailandese Theravada della Foresta, ha scritto un testo particolarmente importante come guida per la respirazione sul respiro e sui jhana, gli stati di assorbimento profondo, “Keeping the Breath in Mind and Lessons in Samadhi“. Insegna in particolare due metodi, uno dei quali, in sette passi, è particolarmente efficace nel calmare la mente e raggiungere l’unificazione del corpo e della mente.

I sette passi sono: 

  1. Si fanno sette lunghi respiri mantenendo il mantra “Buddho”
  2. Portiamo la consapevolezza su ogni respiro 
  3. Si regola il respiro e lo si lascia fluire lungo tutto il corpo
  4. Si imparano i quattro modi di regolare il respiro
  5. Si centra la consapevolezza sulle basi del respiro: la punta del naso, il centro della testa, il palato e altre.
  6. Si fa diffondere la consapevolezza in tutto il corpo
  7. Si uniscono le sensazioni del respiro in tutto il corpo.

Questa meditazione è opportuno praticarla non soltanto una volta ma, come tutte le altre ed ancora di più, praticarla per diversi giorni in modo da poterla interiorizzare. A quel punto può diventare una pratica preliminare delle altre meditazioni che andremo a fare. Questa meditazione samatha può calmare la mente in modo da consentire la visione profonda della meditazione vipassana.

Potete trovare il testo originale tradotto nel blog.

Meditazione registrata nel gruppo di meditazione il 4 settembre 2020.

Photo by Motoki Tonn on Unsplash

Meditazione samatha: mantenere il respiro nella mente
Terrapura

 
 
00:00 / 29:49
 
1X

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This