fbpx

Riflessioni di Dharma: la pratica del non fare

Quando meditiamo, di preciso "cosa dobbiamo fare"? Forse possiamo permetterci di dedicarci del tempo senza voler costruire nulla né divenire qualcos'altro.

22 Agosto 2020

Quando diciamo che “stiamo facendo” meditazione ci orientiamo già ad una attività, al raggiungimento di obiettivi che ci allontanano dalla “morbidezza”, dalla “facilità” di una pratica meditativa che ci possa permettere di stare semplicemente nel momento presente, osservando quello che c’è, senza tentare di costruire .

La meditazione è una attività a “togliere”, proprio come faceva Michelangelo che sosteneva che per scolpire le sue statue gli bastava, a colpi di scalpello, togliere tutto il superfluo dal blocco di marmo, permettendo alla figura di emergere ed essere vista da tutti.

Rompendo la catena del divenire, proviamo a osservare se questo cambio di punto di vista ci permette di praticare in modo più semplice!

Riflessioni registrate nel gruppo di meditazione il 22 agosto 2020.

Riflessioni di Dharma: la pratica del non fare
Terrapura

 
 
00:00 / 15:28
 
1X

Ti potrebbe interessare…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This